Diletta Leotta parla della sua storia con Can Yaman: “Siamo lontani, mi auguro si possa trovare un equilibrio”

0
220

“Non parlo mai d’amore, mi sento più forte a parlare del mio lavoro”. Esordisce così una visibilmente emozionata Diletta Leotta, ospite a Verissimo, alla domanda di Silvia Toffanin circa la sua storia d’amore col bell’attore turco. “Con Can Yaman è stata una storia bellissima, un sogno, una favola, è stato un colpo di fulmine. Siamo due ragazzi di 30 anni che si sono innamorati e hanno vissuto una passione enorme”, confida la conduttrice di Dazn.

“È stato tutto molto veloce. Basti pensare che dopo un mese pensavamo già di sposarci. La cosa si complica quando devi fare i conti con un uomo tanto noto e tanto conosciuto. Dall’altra parte dello schermo c’è la vita reale, che fai fatica a controllare, dove tutto viene schedulato con titoloni sui giornali. Tra la cosa che mi è dispiaciuta di più è che qualcuno ha pensato che fosse una storia finta, fatta a tavolino. Chi pensa questo, non sa cosa è l’amore. A me è capitato di innamorarmi”. É un fiume in piena la Leotta e il suo più grande desiderio è quello di ritrovare l’equilibrio perduto. Forse ancor prima di poter ritrovare se stessa, per dare alla coppia la giusta armonia.

“Ho letto un libro dove lei diceva a lui: quando ti innamori davvero, si può perdere. Io penso di essere innamorata e penso anche di avere perso un po’ di lucidità, il controllo, le sicurezze, sono cose che a me non erano mai capitate. Può succedere anche di perdere l’amore. Non è un momento facile, come penso possa capitare a tutte le coppie. Mi auguro che si possa trovare un equilibrio nella quotidianità. L’amore è imprevedibile come la vita. Il tempo darà le giuste risposte”. Saluta così i suoi fan la protagonista di una delle storie d’amore più chiacchierate degli ultimi mesi.