Energia, dal 1° ottobre rincari su bollette luce e gas

0
115

Previsti nuovi rincari per le bollette di luce e gas. A comunicarlo è infatti il Ministero per la Transizione Ecologica, tramite le parole del ministro Cingolani, il quale afferma che gli aumenti potrebbero arrivare 100 euro per la luce e 400 per il gas (entrambi su base annua).

LE MOTIVAZIONI

Una delle cause in cui vanno ricercati i rincari è sicuramente il costo di base dell’energia, che dallo scorso luglio a raggiunto livelli record. L’aumento del costo delle materie prime dovute alla ripresa economica globale e la diminuzione della fornitura di gas dalla Russia influiranno non poco sulle nostre prossime bollette. Ad incidere sulla quantità di gas importato è anche il fattore meteo, perché tra il freddo registrato fino a maggio e l’eccezionale ondata di calore che il Paese ha registrato quest’estate ha ‘costretto’ gli italiani ad utilizzare maggiormente gli impianti di riscaldamento/refrigerio domestico e negli uffici. Di conseguenza, all’aumentare della domanda di gas complessiva è naturale che i costi dello stesso salgano (ed è un fattore registrato non solo in Italia ma anche nel resto d’Europa, con un innalzamento del costo di importazione intorno al 30% rispetto al primo trimestre del 2021).

LE MANOVRE DEL GOVERNO

Per fronteggiare questi rincari e venire incontro ai cittadini, il governo si starebbe muovendo per limitare quelli che, nelle bollette, vengono di solito inseriti tra gli oneri di gestione, quali ad esempio i costi dello smantellamento delle centrali nucleari dismesse o gli oneri a copertura del regime tariffario speciale riconosciuto alla società Rfi per i consumi di elettricità relativi ai servizi ferroviari su rete tradizionale.