Non basta Scamacca, Italia ko a Wembley, inglesi a Euro2024

0
119

LONDRA (INGHILTERRA) (ITALPRESS) – L’Inghilterra batte l’Italia 3-1 a Wembley e si qualifica agli Europei del 2024. Un pass ancora da guadagnare per gli azzurri che si illudono con la rete di Scamacca al 15′, prima di subire la rimonta targata Kane (doppietta) e Rashford, su regia del fenomeno Bellingham che conquista un penalty e serve un assist. La nazionale di Spalletti resta a 10 punti nel girone C, a -3 dall’Ucraina seconda (con una partita in più). Sotto l’arco del mitico stadio londinese, sottoposto a misure di sicurezza rafforzate, a precedere il fischio d’inizio è un minuto di silenzio per le vittime dell’attentato di Bruxelles. Poi spazio al campo, che offre subito un piano gara definito. L’Inghilterra, schierata col 4-2-3-1 con Bellingham tra le linee, controlla il possesso palla. L’Italia presenta una corsia mancina inedita con Udogie (al debutto dal 1′) e il rientrante El Shaarawy. Sono loro, dopo un rischioso dribbling di Donnarumma su Kane, ad avviare l’azione del vantaggio azzurro al 15′. Sull’altro lato Berardi e Di Lorenzo completano la manovra ed è il terzino ad effettuare il cross basso per il tocco in rete di Scamacca.
L’Italia spaventa ancora gli inglesi con un tiro dell’ex West Ham al 23′, ma al 32′ subisce l’1-1. Bellingham sfonda centralmente in area, Di Lorenzo in scivolata cerca il pallone ma colpisce il piede del fuoriclasse del Real Madrid. Dopo un lungo controllo Var, l’arbitro Turpin ammonisce il difensore del Napoli (diffidato, salterà la sfida con la Macedonia) e concede il rigore. Come accaduto a Napoli lo scorso marzo, Harry Kane dagli undici metri non sbaglia. E al 57′ l’Inghilterra firma il 2-1. Bellingham ruba palla e guida il contropiede con un gran dribbling su Scalvini, Rashford riceve la sfera e batte Donnarumma con un destro forte e preciso. Dopo un secondo giallo non dato a Phillips da Turpin, è Kane al 77′ a sgusciare via a Scalvini e Bastoni e a firmare il 3-1 a campo aperto. Le sfide contro Macedonia (17 novembre) e Ucraina (20 novembre) saranno decisive per il cammino azzurro verso Euro 2024.
– foto Image –
(ITALPRESS).