SPORT CRIME, arriva la prima serie tv di investigazione sportiva, su Prime Video e Chili

0
199

C’è grande attesa per la prima stagione di SPORT CRIME, che per la prima volta sbarcherà su Prime Video e Chili a partire dall’8 dicembre 2022, dopo essere stato presentato al 49° Festival del Cinema di Venezia e al 44° Moscow Film Festival.

Mentre è già in preparazione la seconda stagione, che vede Keymotions quale co-produttore con Blullow, la prima stagione di Sport Crime si presenta al pubblico con colpi di scena, grazie ad una narrazione avvincente ma anche, e soprattutto, ai suoi protagonisti. Un cast composto da sportivi che interpretano loro stessi, presentando la realtà sportiva in una modalità inedita e come, sicuramente, non si è mai stata vista in una serie televisiva.

Sport e rock, muscoli e psicologia, suspense e humour: attraversare il bello per proteggere dal brutto. Uno scavalcamento dei crimini sportivi più dibattuti dalle cronache e un’immersione nelle reali e affascinanti problematiche non dette che nel corso degli episodi diventano funzionali all’esplorazione delle bellezze sportive, soprattutto quelle sconosciute. Nel grande solco di Sherlock Holmes che “usava” il crime per farci scoprire l’East End o di “Baywatch” che ci invitava in spiaggia dopo avercela presentata tramite prevenzione e indagine.

Girata tra Italia, Croazia e Svizzera e distribuita internazionalmente da New Films International di Los Angeles, SPORT CRIME è la prima serie TV di investigazione sportiva, le cui vicende si snodano nei luoghi in cui la pratica atletica trova realmente spazio: palazzetti, club, palestre, associazioni e polisportive. Ambienti di incontro e aggregazione in cui si vivono esperienze preziose, di amicizia, sudore e fatica, e nei quali, a volte, possono accadere eventi e comportamenti negativi e pericolosi.

A guidare gli spettatori, in magnifici scenari da Lugano al Delta del Po, da Torino a Rijeka, due protagonisti inediti: Luca Tramontin (Luka “Dabs” Kriv) e Daniela Scalia (Daniela Goblin), che di SPORT CRIME sono anche gli autori. Entrambi atleti, commentatori e analisti sportivi, nonché autori di programmi TV nella vita reale, ci accompagneranno puntata dopo puntata nel cuore delle investigazioni sportive dell’Agenzia SEAMS.

In una serie sorprendentemente femminile, il personaggio chiave è però Dabs: comico, sciamanico, anti macho, super atletico, poliglotta, “intellettuale da riformatorio”, animalista, con un abbigliamento autoprodotto con tessuti indiani e richiami alla sua grande passione per il rock anni ’70.

Un cast variegato che prosegue con i volti di Daniel McVicar (Justin Keller), Elettra Mallaby (Laura Bonini Keller), Linda Messerklinger (Haida), Andrea Zirio (Andrea Laurich), Alice Piano (Alba Vasquez) oltre alla ginnasta azzurra Giada Grisetti, al multisportivo atleta adaptive Andrea De Beni, al cestista Alessandro Abbio, al campione olimpico di scherma Alfredo Rota, al rugbista Stefano Bettarello e altri. E ancora, moltissimi volti nuovi e interessanti, come gli esordienti Toussaint Mavakala (Jaden Botende) e Nabila Jaziri (Jasmine Saidi), ai quali non potrete fare a meno di affezionarvi!

Ma SPORT CRIME è anche rock, e ne assaporeremo il ritmo sia per la scelta stilistica della colonna sonora sia per la partecipazione alla serie di Robin Le Mesurier, chitarrista di Rod Stewart e Johnny Hallyday.

La serie si contraddistingue per l’autenticità che traspare nei protagonisti e nelle azioni sportive. Un vero in grado di soddisfare anche lo spettatore più attento ed esperto mentre gli elementi classici delle grandi fiction colgono a fotogrammi aperti anche e soprattutto l’audience non sportiva.

Il confine tra reale e fiction è molto sottile in SPORT CRIME, perché ognuna delle prime 6 puntate della prima stagione vede protagonista uno sport, conosciuto o sconosciuto, sempre spettacolare, con le proprie ‘’star’’, i luoghi dove realmente si allenano e le sequenze di allenamento e azioni di gioco reali, il tutto in un susseguirsi di psicologia, humor, tensione, adrenalina e inclusione.

La trama

L’analista sportivo, ex rugbysta e rocker Dabs e l’ex anchor TV Daniela Goblin fondano a Lugano l’agenzia sportiva SEAMS. Fin dall’inizio SEAMS è coinvolta in casi che vanno ben oltre la superficie. La percezione e la sensibilità uniche di Dabs nell’investigazione sono cruciali e spesso lo spingono al limite. La morte di un vecchio compagno di squadra innesca un viaggio nel passato. La squadra si muove tra casi sportivi e location magnifiche. Veri atleti e forti identità territoriali in un mix di azione, tra le bellezze e i lati oscuri dei vari sport, pericolo, psicologia e humour, con una colonna sonora originale ispirata al rock anni ‘70.