Sport Palermo battuto dal Regina Mundi, Scalia: “Gli episodi ci hanno girato contro”

0
382
sport palermo scalia

Lo Sport Palermo esce sconfitto dal derby palermitano contro il Regina Mundi, disputato al Luis Ribolla per la quarta giornata del campionato di Prima Categoria. I padroni di casa, passati in vantaggio con Namio, si fanno raggiungere dal gol di Biondo, che successivamente fallisce il calcio di rigore che avrebbe permesso agli ospiti di ribaltare il match. Nella ripresa il Regina Mundi dilaga, per un finale di 5-1 che, dal giudizio di mister Paolo Scalia, risulta essere un passivo forse troppo largo per quanto si è visto in campo.

È difficile commentare questo risultato, chi ha assistito alla partita ha potuto notare come non ci sia questa differenza tra noi e loro, nonostante il Regina Mundi sia un’ottima squadra – commenta il tecnico dello Sport Palermo ai nostri microfoni -. Questo mi fa ancora più rabbia, perché soprattutto nel primo tempo abbiamo dominato la gara, potevamo essere in vantaggio anche con più di un gol di scarto. Nell’unico errore difensivo che abbiamo commesso hanno fatto gol con Namio, che in queste circostanze non sbaglia, quando ha una palla utile la mette dentro.

Nel secondo tempo – procede il mister dello Sport Palermo – siamo entrati in campo forse in maniera troppo soft, abbiamo commesso due svarioni difensivi dal nostro lato sinistro, dai quali è nato il gol del 2-1, sempre di Namio. Poi su una palla che stava per finire fuori siamo andati a commettere fallo in area, da cui è nato il 3-1: loro il rigore lo hanno segnato, diversamente da noi”.

SPORT PALERMO, SCALIA: “LA SQUADRA HA DEI LIMITI CARATTERIALI”

“Intanto, dopo entrambi i gol degli avversari, abbiamo avuto delle occasioni per segnare, una in particolare con Biondo e un’altra con Lo Re – procede Scalia nell’analisi della partita -. Il loro quarto gol è irregolare, con la palla che era uscita dal campo in maniera evidente, ma l’arbitro Lauria non ha visto e Virgilio ha segnato. Tuttavia, anche sul 4-1, abbiamo avuto delle occasioni in cui si poteva fare meglio, in particolare una bella punizione di Maiorana parata dal loro portiere e un’altra palla non sfruttata da Lo Re.

Ritengo che questa squadra debba essere potenziata dal punto di vista caratteriale, non si potrebbe spiegare altrimenti un atteggiamento determinato e deciso in casa e differente in trasferta – evidenzia l’allenatore -. Merito al Regina Mundi, ma oggi abbiamo giocato a Palermo in un campo che conoscevamo perfettamente. Peraltro, dopo cinque minuti, ho cambiato modulo avvicinando Biondo alla porta, che ha segnato, fallito un rigore e avuto altre occasioni. Poi queste squadre quando hanno l’opportunità di avvicinarsi alla porta segnano, e le partite cambiano. Loro hanno segnato e noi no, è questa la differenza.

Adesso avremo il Bagheria in coppa e domenica l’Alcamo, dobbiamo capire come staremo dal punto di vista fisico, affronteremo le partite per fare meglio possibile – conclude -. Non ci demoralizziamo, perché sappiamo che nonostante questo risultato negativo abbiamo i valori per misurarci alla pari contro queste squadre. Dobbiamo cercare di lavorare sui nostri errori, sul piano di gioco i ragazzi mi sono piaciuti anche se sembra assurdo dirlo dopo un risultato del genere. Gli episodi ci hanno girato contro e hanno determinato il risultato. Abbiamo messo in difficoltà una grande squadra, questo ci deve gratificare ed essere il nostro punto di partenza per affrontare il resto della stagione”.

REGINA MUNDI-SPORT PALERMO 5-1

1’t Namio (RM); Biondo (SP); 2’t Namio; Clemente (r); Virgilio; Arcuri (RM)