Termini Imerese, donna avvelena il marito per stare con l’amante: arrestata la 36enne

0
138

Dopo due anni dalla morte di un 40enne palermitano si aprono nuovi scenari. Risale al 2019 il decesso di Sebastiano Rosella Musico a Termini Imerese. A risolvere il giallo sono stati i carabinieri, che hanno arrestato la moglie dell’uomo, la 36enne Loredana Graziano.

Secondo le forze dell’ordine, la palermitana avrebbe avvelenato con del cianuro il marito per andare ad un incontro con l’amante. Infatti l’uomo avrebbe scoperto la relazione extra-coniugale e sembra che sia stata quest’ultima la causa dell’omicidio. Gli sviluppi sono arrivati lo scorso febbraio, dopo le rivelazioni dell’amante della Graziano, che ha svelato il retroscena dopo aver interrotto la relazione con la 36enne. Proprio per questo motivo la salma del pizzaiolo è stata riesumata.

L’amante della Graziano ha deciso di parlare, dopo la denuncia di stalking ricevuta dalla donna. Tra i due, infatti, il rapporto amoroso non era finito bene. La denuncia, come un tassello del domino, ha aperto nuovi scenari sulla misteriosa scomparsa del marito della Graziano. Già a Termini Imerese girava la voce che la donna avesse avvelenato il marito. Ma erano solo delle voci e di prove non ce ne erano.

Adesso il gip ha disposto l’arresto della palermitana che, non tollerando più la vita coniugale, avrebbe prima somministrato segretamente al marito un farmaco anticoagulante e successivamente, il 22 gennaio 2019, gli avrebbe dato una dose di cianuro, uccidendolo in pochi minuti.