Per Bnt Banca risultati positivi, obiettivo ampliare gamma dei servizi

0
30

ROMA (ITALPRESS) – “L’anno scorso il settore, nel suo complesso, ha registrato qualche arretramento, come tutto quello del credito al consumo, perchè l’inflazione che ha spinto i tassi in alto in un certo modo ha disincentivato le famiglie a investire, o quanto mano a posticipare nel tempo questi investimenti. Il settore nel complesso è arretrato dello zero virgola, la cessione del quinto è arretrata del 4,5%. In questo contesto, non del tutto positivo, Bnt Banca chiude in crescita. Sono sei anni che chiudiamo in crescita ininterrottamente e, come sempre, chiude in utile. Questa è una caratteristica nostra, nel piccolo, ma è una caratteristica del gruppo di appartenenza, la Banca Popolare di Sondrio che ha chiuso proprio in questi giorni con dei risultati record, eccezionali, nella sua storia di oltre 150 anni”.
Così Umberto Seretti, consigiere delegato di Bnt Banca intervistato dall’Agenzia Italpress. Bnt Banca è una banca specializzata nel credito al consumo che nasce nel 2017 nel gruppo della Banca Popolare di Sondrio.
“La cessione del quinto nel credito al consumo è il secondo prodotto di punta, il primo sono i prestiti personali. La cessione del quinto – ha spiegato – è un prodotto un pò particolare, articolato. Nasce nel 1950 con la legge 180 ed è destinato a facilitare l’accesso al credito di una categoria debole, che era quella dei ferrovieri. Nel tempo si è poi allargata a tante altre categorie, prima fra tutte quella dei dipendenti pubblici e para-pubblici e poi, a partire dal 2005, anche alla categoria dei pensionati. E’ un prodotto particolare perchè vede la partecipazione, come finanziamento, non solo della banca, del cliente, ma anche di una assicurazione e dell’Atc, l’amministrazione terza ceduto, che altro non è che il datore di lavoro per i dipendenti e l’Inps o la cassa previdenziale privata per i pensionati. Un prodotto che sta crescendo in tutti i comparti”. Gianluca Girardi, direttore commerciale Bnt Banca e di Banca Popolare di Sondrio, si aspetta per quest’anno “un recupero rispetto alla performance negativa dello scorso anno. Per quanto ci riguarda nel nostro piano di sostenibilità abbiamo un percorso di crescita importante, grazie allo sviluppo delle nostre reti distributive che prevalentemente riguardano il settore bancario. Da qualche mese è operativo un nuovo accordo con la banca siciliana Popolare Sant’Angelo con la quale abbiamo avviato un soddisfacente rapporto operativo. Poi c’è un terzo del prodotto che viene distribuito con una nostra unità operativa digitale circa il 10% e un altro 20% nel mondo delle reti terze”.
Girardi ha poi annunciato che “stiamo lavorando a un ampliamento di gamma in questo settore: per quanto riguarda la nostra rete diretta ci sarà la possibilità di distribuire i prodotti, come conti corrente, mutui ipotecari, prestiti personali, per poter dare a tutti i nostri collaboratori ulteriori possibilità di business, dando un servizio a tutto tondo al consumatore e al cliente che avesse la necessità”.
(ITALPRESS).
– Foto: Italpress –