Sport Palermo, il presidente onorario Roberto Gueli: “Questo incarico tra le mie cose più belle”

0
405
sport palermo

Giornalista palermitano affermato e dalla carriera in continua ascesa, recentemente arricchita dalla nomina di condirettore della Tgr Rai, Roberto Gueli può vantare tra le sue importanti qualifiche anche quella di Presidente Onorario dell’Asd Sport Palermo, società calcistica che milita nel campionato di Prima Categoria e che fa del suo settore giovanile un fiore all’occhiello per la crescita umana e sportiva dei ragazzi, dai più piccoli ai più grandi.

Una grande famiglia all’interno della quale Gueli, dal novembre 2021 anche Presidente dell’Ordine dei Giornalisti di Sicilia, è entrato a far parte per volontà del direttore generale della società verdefluoblu Carlo Valenti, a lui legato da un grande rapporto di amicizia e stima reciproca. Per il noto giornalista, da sempre vicino anche alle vicende del Palermo Calcio, il coinvolgimento nel progetto Sport Palermo rappresenta il miglior modo per riavvicinarsi a uno sport a cui è legato da un rapporto passionale e professionale.

SPORT PALERMO, IL PRESIDENTE ONORARIO ROBERTO GUELI: “UNA GRANDE CITTÀ DEVE AVERE PIÙ POLI SPORTIVI”

“Sono onorato, ringrazio Carlo Valenti e il presidente Francesca Terranova per aver pensato a me – afferma Roberto Gueli alla nostra redazione -. Sono molto soddisfatto di questo incarico onorifico, lo metto tra le cose più belle perché lo sport significa vita e valori. Mi fa piacere vedere il gruppo di lavoro che cresce all’interno della società e delle varie squadre che lo compongono, insieme ad allenatori affermati che sono stati anche grandi giocatori, tutto questo mi riavvicina al mondo del calcio che tanto mi ha appartenuto fin dall’adolescenza.

È importante che una grande città, la quinta d’Italia, abbia anche altri poli sportivi e calcistici aldilà del Palermo – prosegue il giornalista -. È uno stimolo per tutte le società ed è il nostro obiettivo, che mi auguro che venga centrato. Dobbiamo farcela, dobbiamo riuscire a raggiungere i playoff, i traguardi vanno perseguiti, coltivati e sognati. Se non ce la faremo ci riproveremo l’anno prossimo, però è importante lottare per qualcosa di importante e corposo come può essere una promozione in una categoria superiore. Intanto divertiamoci e cresciamo tutti insieme”.