Scuola. Orlando sottolinea all’Azzolina: “Palermo ha bisogno di maggiori mezzi di trasporto”

0
139

Ieri, 25 novembre, il sindaco Leoluca Orlando, insieme ad altri 12 sindaci, ha avuto un confronto con Lucia Azzolina. Il Ministro dell’Istruzione negli ultimi giorni ha dichiarato che il suo obiettivo e del Governo è quello di portare gli studenti a scuola prima del 2021. Il primo cittadino di Palermo durante questa runione ha sottolineato come maggiori problematiche il sitema di trasporti e lo screening, legato al mondo della scuola.

 IL POST DI ORLANDO

“Ho partecipato stamattina, insieme con i sindaci delle altre 13 città metropolitane, ad una videoconferenza con la Ministra dell’istruzione, Lucia Azzolina durante la quale si è parlato dei diversi temi legati al funzionamento in sicurezza del sistema educativo nel periodo di emergenza Covid-19. Ho sottolineato la centralità del sistema scolastico e della funzione sociale delle scuole che va tutelata affinché le attività proseguano in sicurezza per gli studenti e per il personale. Ho chiesto alla Ministra che da parte del Governo nazionale siano elaborate al più presto direttive congiunte dei Ministeri dell’istruzione, della salute e dei trasporti al fine di razionalizzare gli interventi di Regioni, Asp e Comuni ispirati ad uniche linee guida e nel rispetto delle rispettive competenze. Sul fronte della prevenzione della diffusione dei contagi, ho inoltre sottolineato l’importanza di diffondere e potenziare l’attività di screening di massa rivolto alla popolazione studentesca di tutte le età e al personale, oltre che il potenziamento, anche con risorse dedicate, dei servizi di trasporto pubblico rivolti alla popolazione studentesca. Infine, per quanto riguarda la didattica, in particolare per le scuole superiori, il Sindaco ho chiesto che si valuti la possibilità di coniugare didattica a distanza con didattica in presenza, anche per tenere conto delle esigenze peculiari dei giovani studenti con disabilità e per superare le difficoltà di accesso al digitale di molte famiglie”. Queste sono le parole di Orlando per una possibile ripresa scolastica.